VISITARE LOCOROTONDO COI BAMBINI

VISITARE LOCOROTONDO COI BAMBINI

Le bianche case di Locorotondo coi caratteristici tetti a "cummersa"
Le bianche case di Locorotondo coi caratteristici tetti a “cummersa”

PERCHE’ VISITARE LOCOROTONDO

Si tratta di un borgo dal fascino difficile da descrivere a parole, ma impossibile da non percepire quando ci si trova lì. E sicuramente i bambini ne saranno giocosamente travolti, se deciderete di visitare Locorotondo con loro.

La forma rotonda di questo paese ne fa una sorta di balcone sulla magnifica vallata d’Itria: la passeggiata sul belvedere è così suggestiva da essere definita “lungomare“.

Le abitazioni di cui è composta sono bianche, come è caratteristico della zona, ma hanno una peculiarità in più. Non terminano infatti con una terrazza, utile per godersi tanto sole, ma con dei piccoli tetti a punta, più adatti a far scivolare la neve che da queste parti è ben rara! Le famose “cummerse” sono appunto queste coperture spioventi delle case, costruite con la tecnica a secco (come i trulli) con lastre calcaree, dette chiancarelle. Conferiscono a Locorotondo un aspetto davvero fiabesco e fuori dal tempo.

La cura degli abitanti e del Comune per il centro storico è evidente. In ogni stagione lo troverete decorato: da coloratissimi fiori in estate e da magistrali addobbi con l’approssimarsi del Natale. I vostri bimbi resteranno estasiati.

Vista su vigne, ulivi e trulli dal "lungomare" di Locorotondo
Vista su vigne, ulivi e trulli dal “lungomare” di Locorotondo

COSA FARE A LOCOROTONDO COI BAMBINI

Eccovi alcuni degli eventi che animano questa cittadina e che verranno apprezzati da bambini e ragazzi nel visitare Locorotondo:

  • Locus Festival – concerti di artisti anche internazionali e arte a 360°;
  • Sagra pirotecnica – giochi di luci e forme in cui si sfidano tre scuole fuochiste, sullo sfondo della Valle d’Itria, in occasione delle festa di San Rocco;
  • Concorso Balconi fioriti – sfida tra i residenti del centro storico per il migliore allestimento floreale.
Le stradine di Locorotondo, coi suoi balconcini fioriti
Le stradine di Locorotondo, coi suoi balconcini fioriti

COSA VEDERE A LOCOROTONDO

Dentro le mura

Potete parcheggiare nei pressi della Piazza in cui ha sede il Municipio e da lì raggiungere facilmente la porta d’accesso più famosa per la città vecchia.

Da qui in avanti vi troverete a visitare Locorotondo coi bambini col naso per aria: tra casette con cummerse e balconcini decorati, inizia il percorso in un mondo fatato.

Passeggiando per i vicoli, vale la pena soffermarsi ad ammirare queste meraviglie:

  • Il vecchio Palazzo Comunale è caratterizzato dalla piccola torre con l’orologio che originariamente apparteneva alla Chiesa Madre.
  • Proprio affianco si trova il Palazzo Morelli, un’antica dimora signorile in stile barocco, in cui spiccano i deliziosi balconi in ferro battuto.
  • Non lontano da lì si può ammirare la Chiesetta di San Nicola. La sua semplice facciata bianca, con piccolo rosone e immancabile tetto a punta, nasconde all’interno interessanti affreschi sui miracoli del Santo.
  • Al centro ideale della circonferenza che racchiude il borgo, si trova la Chiesa Madre. Dall’esterno si presenta neoclassica e imponente, all’interno è ricca di decorazioni rinascimentali e barocche.

Non dimenticate di affacciarvi sul “lungomare” per godere il magnifico spettacolo della vista sulla verde Valle d’Itria!

Chiesetta di San Nicola a Locorotondo
Chiesetta di San Nicola a Locorotondo

Fuori le mura

Nella Contrada Marziolla, all’interno del Comune di Locorotondo, si trova un antico trullo, che pare essere il più antico esistente. Le sue spesse mura risalgono al XVI secolo. (E’ privato, ma visitabile su prenotazione: all’interno ci sono una mangiatoia e delle nicchie per il deposito di attrezzi. ) 

Alla base della collina su cui sorge il borgo si trova la Chiesa di Sant’Anna di Renna. La sua bellezza è nell’imponenza della costruzione, interamente realizzata con pietra calcarea, e nelle molteplici cummerse. Al suo interno c’è il Museo Perle di Memoria (riaprirà a fine gennaio), dedicato agli oggetti del passato. Così potranno farne la conoscenza anche i piccoli, fruendo di foto, video-racconti interattivi e laboratori.

La spiaggia più vicina è quella di Savelletri.

Chiesa di Sant'Anna di Renna, fuori le mura di Locorotondo
Chiesa di Sant’Anna di Renna, fuori le mura di Locorotondo

MANGIARE A LOCOROTONDO

Cosa mangiare

Qui vi elenco alcuni piatti tipici di Locorotondo:

  • A cialledde – piatto tipico contadino fatto con pane raffermo intinto in zuppetta di pomodorini e profumi mediterranei;
  • U’ tridde – pasta fresca tradizionale a base di semola-uova-pecorino-prezzemolo, condita con il brodo;
  • Fave e cicorie – i legumi sono ridotti in purea e accompagnati dalle verdure ripassate in padella (le fave di Locorotondo hanno ottenuto il riconoscimento De.Co.);
  • Gnumeredde suffuchète – involtini di interiora (di cui avevo parlato nel post su Cisternino), cotti in pignatta con pomodoro, cipolla e scaglie di pecorino… un po’ ostico per i bambini in realtà!

In più, potrete apprezzare le ottime grigliate di carne e i latticini dai pascoli della verde Valle d’Itria. E non dimenticate di innaffiare il tutto con il vino bianco Locorotondo DOC!

La fava di Locorotondo, con riconoscimento "Denominazione Comunale"
La fava di Locorotondo, con riconoscimento “Denominazione Comunale”

Dove mangiare

Per fare una colazione all’insegna della pasticceria artigianale pugliese, vi consiglio il Caffè Dolce passione, anche se è un po’ fuorimano. Lo apprezzerete soprattutto se siete amanti del cioccolato… e tutti i bimbi lo sono!

Per pranzo, potete recarvi a Casa Pinto. In un angolo caratteristico del centro storico, gusterete ottimi antipasti con salumi e sottolio locali e una buona pizza, apprezzatissima dai bambini.

Un’esperienza molto carina da fare con la bella stagione è l’aperitivo nella vigna dell’Azienda Agricola Bufano. Tra balle di fieno, muretti a secco e filari d’uva, godetevi assaggi e sorsi della campagna pugliese.

Per cena vi propongo due alternative. La Braceria è un posto adatto a chi cerca una cucina semplice e gustosa, in un ambiente carino e curato. Inutile dire che la carne alla brace è il loro piatto forte. Se volete un ristorante un po’ più elegante e ricercato, ma sempre nel segno della tradizione e dell’informalità, andate invece a U’ Curdunn: non ve ne pentirete.

Antipasti ricchi a Casa Pinto
Antipasti ricchi a Casa Pinto, con salumi e sottolio locali

DOVE DORMIRE A LOCOROTONDO COI BAMBINI

L’esperienza tipica da fare in questo bellissimo borgo è quella di dormire Sotto le cummerse, nelle casette sparse per il centro storico, all’ombra dei famosi piccoli tetti. Questa formula permette di vivere più immersi nella quotidianità della gente del posto, rispetto ad un albergo tradizionale, senza rinunciare ai servizi. 

Per un soggiorno pieno di fascino e con una punta di lusso si può sperimentare altrimenti la Tenuta del Lauro. La mia bimba ha adorato dormire in un piccolo trullo tutto suo, comunicante col nostro. E ha goduto immensamente della piscina e dell’idromassaggio, visto il numero ristretto di ospiti che vi hanno accesso. Infine, questo boutique hotel firmato Missoni, ha un giardino paradisiaco e uno straordinario senso d’accoglienza.

(Guarda il Reel sull’interno del trullo nella Tenuta)

I CONSIGLI DEI BAMBINI SU LOCOROTONDO

Mentre mamma e papà si godono la vista sulla vallata dalla panchina, noi bambini ce la spassiamo nei giardini della Villa comunale di fronte a loro. Ci sono le giostre e ogni tanto anche noi ci fermiamo ad ammirate le vigne, gli ulivi e i trulli dal belvedere.

Le stradine piccole piccole e le casette coi tettucci a punta fanno sembrare Locorotondo il paese delle fate. Sotto Natale si trasforma però proprio nel villaggio degli elfi! Le decorazioni e le luci appese ai balconi e tra le abitazioni sono così ricche, che l’atmosfera natalizia diventa tutt’uno con il borgo. Gli allestimenti sono famosi in tutta la Puglia e tanti sono i visitatori che arrivano appositamente in questo periodo dell’anno.

Visitare Locorotondo per noi bambini a Natale è veramente un sogno.  

Le mille luci del Natale a Locorotondo
Le mille luci del Natale a Locorotondo

Per altre foto su Locorotondo, guarda su www.instagram.it/pugliamondo

Per assaggiare il vino bianco di Locorotondo, puoi acquistare questo: Castillo Locorotondo DOP Cardone



Booking.com

Please follow and like us:

3 Risposte a “VISITARE LOCOROTONDO COI BAMBINI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.