A GIOVINAZZO CON I BAMBINI

A GIOVINAZZO CON I BAMBINI

Una veduta sull'allegro porticciolo di Giovinazzo
Una veduta sull’allegro porticciolo di Giovinazzo

PERCHE’ VISITARE GIOVINAZZO

Giovinazzo ha tutta la bellezza che l’autenticità le dona: è un borgo pugliese ancora poco noto al turismo e a misura di bambini. Se deciderete di fare una gita qui, vi ritroverete in una splendida cartolina (senza troppi “angoli selfie” costruiti a tavolino).

Così  grandi e piccini saranno contenti di passeggiare sul suo lungomare fortificato, tra mura di pietra e persiane verdi, ammirando le barchette colorate che dondolano sull’acqua cristallina. Ai bimbi piacerà particolarmente il tratto di passerella sospesa sul mare, che vi chiederanno di percorrere e ripercorrere.

A completare questo quadro c’è un centro storico ricco di rilevanze architettoniche e animato da tanti localini e giovani. Infine, non perdete l’occasione per assaggiare la caratteristica pizzella di Giovinazzo.

La cittadina dista meno di mezz’ora da Bari.

Un'immagine da cartolina: l'acqua trasparente, le mura difensive dalle persiane verdi, la cattedrale le barchette dei pescatori di Giovinazzo
Un’immagine da cartolina: l’acqua trasparente, le mura difensive dalle persiane verdi, la cattedrale e le barchette dei pescatori di Giovinazzo

 

 

COSA VEDERE A GIOVINAZZO

IL CENTRO STORICO

Vi consiglio di accedere alla zona pedonale dalla monumentale Piazza Vittorio Emanuele II. Qua, prima ancora che dalla Chiesa di San Domenico, verrete attirati dalla grande Fontana dei Tritoni: tre enormi anguille dalle code intrecciate fanno zampillare l’acqua dalla bocca in tre conchiglie sorrette da tre statue di uomini. I bimbi ne rimarranno affascinati! La Chiesa è parte di un maestoso complesso architettonico, edificato all’inizio del Settecento, che include il Convento dei Domenicani. Ospita inoltre una tela di Lorenzo Lotto, “San Felice in Cattedra”.

Piazza Vittorio Emanuele II: il complesso dei Domenicani e la fontana
Piazza Vittorio Emanuele II: il complesso dei Domenicani e la fontana

Il centro storico di Giovinazzo è tutto da scoprire, percorrendo le stradine lastricate, ammirando i palazzi di pietra bianca dalle persiane verdi e i balconi fioriti, camminando tra archetti, edicole votive e panni stesi. Molte sono le belle piazzette e i vicoli degni di nota, che si incontrano durante la passeggiata: 

  • Piazza Costantinopoli, delimitata dalla piccola Chiesa e dalle statue di San Cristoforo e San Michele;
  • Piazza del Meschino, elegante ed animata, con vista sulla Cattedrale;
  • Vico del Soccorso, una stradina strettissima, nata per motivi di difesa, simile a quella presente a Martina Franca;
  • l’Arco cosiddetto di Traiano, sorretto da colonne miliari dell’omonima antica Via.
L'arco sorretto dalle colonne miliari della via Traiana costituisce uno degli ingressi al centro storico di Giovinazzo
L’arco sorretto dalle colonne miliari della via Traiana costituisce uno degli ingressi al centro storico di Giovinazzo

LA CATTEDRALE E LA MARINA

La Cattedrale di Santa Maria Assunta domina il porticciolo di Giovinazzo con una sua facciata, la torre medievale e il campanile settecentesco. La Chiesa si presenta con un aspetto esterno romanico ed un interno rielaborato in età barocca, in cui spiccano però un tratto di pavimento a mosaico originale e la cripta del 1150.

La Marina è senz’altro il punto più iconico del paese, di un fascino indiscutibile. Il Torrione aragonese, le mura e parte della stessa Cattedrale si specchiano nelle acque limpide del piccolo porto, con macchie colorate date dalle barchette dei pescatori. Camminando sul lungomare di Giovinazzo verso il Molo di Levante incontrerete la passerella in legno sospesa, che tanto piacerà ai bambini.

La passerella sospesa sul mare di Giovinazzo delizierà i vostri bambini
La passerella sospesa sul mare di Giovinazzo delizierà i vostri bambini

COSA FARE A GIOVINAZZO COI BAMBINI

La Proloco di Giovinazzo è molto attiva, quindi feste, eventi e laboratori non mancano, con coinvolgimento anche dei bambini. Nascono in questo modo iniziative come il Corso per piccole guide, il Torneo di scacchi e le allegre Sagre del Fiorone (a giugno) e della Pizzella (a settembre), dove il buon mangiare è accompagnato da musica e intrattenimento. Oltre all’estate, anche il Natale riserva un interessante calendario di eventi, volti ad animare l’affascinante centro storico.

Una menzione particolare merita la Festa patronale, dedicata a Maria SS. di Corsignano. L’icona lignea di epoca bizantina viene portata in processione, accompagnata dalla banda musicale e da spettacolari luminarie. Il clou si raggiunge con l’esibizione pirotecnica del 19 agosto, ma l’intera settimana è costellata di concerti, mercatini, lotterie e rievocazioni medievali. La parte relativa a costumi d’epoca, spettacoli di combattimenti e investitura di cavalieri entusiasmerà sicuramente anche i vostri bambini!

Rievocazione medievale durante la festa patronale di Giovinazzo: intrattenimento assicurato per adulti e bambini. (Credit: Pro loco Giovinazzo)
Rievocazione medievale durante la festa patronale di Giovinazzo: intrattenimento assicurato per adulti e bambini. (Credit: Pro loco Giovinazzo)

Tra le manifestazioni musicali va citato il Giovinazzo Rock Festival, appuntamento storico per scatenarsi, in cui cospicua è pure la partecipazione delle famiglie, oltre che dei ragazzi. Tra gli eventi dedicati alla gastronomia, ricordiamo inoltre la Sagra del panino della Nonna, farcito in modo ricco e vario, secondo tradizione. Infine, molto divertente per grandi e bambini risulta il Festival Marameo, dedicato al teatro per ragazzi, che include rappresentazioni nella città di Giovinazzo. 

Giovinazzo Rock Festival
Il Giovinazzo Rock Festival in alcune edizioni organizza anche una sessione per i bambini, il GRF BABY.

MANGIARE E DORMIRE A GIOVINAZZO

COSA ASSAGGIARE

Ho già avuto modo di nominare la tradizionale pizzella giovinazzese; è arrivato ora il momento di raccontare meglio di cosa parliamo. Si tratta di un prodotto da forno, una sorta di focaccia, che differisce da quella barese, in quanto più sottile di essa. Inoltre, non contempla i caratteristici pomodorini schiacciati sulla superficie, bensì uno strato di passata di pomodoro, che la rende croccante e morbida al tempo stesso. Il condimento finale prevede l’uso di extravergine d’oliva.

Giovinazzo è infatti una Città dell’olio, per la cui produzione ha ricevuto anche diversi premi. Visitandola si comprende facilmente perché nella sua cucina prevalgano i piatti di pesce.

La gustosissima pizzella, una specie di focaccia sottile ricoperta di passata di pomodoro, tipica di Giovinazzo. (Credit: Proloco Giovinazzo)
La gustosissima pizzella, una specie di focaccia sottile ricoperta di passata di pomodoro, tipica di Giovinazzo. (Credit: Proloco Giovinazzo)

DOVE MANGIARE

Un accogliente bar tradizionale in cui assaporare buoni dolci e ottimo gelato è il Vecchio Caffè Amoia, direttamente sulla Piazza Vittorio Emanuele II.

Che si tratti di un pranzo al volo o di una buona merenda, il posto migliore per assaggiare la pizzella giovinazzese è il Panificio Bove. Ma non solo questa, tutti i prodotti del suo forno a legna vi conquisteranno.

Per un goloso panino o un drink fronte-mare, vi consiglio Opa Opa on the Beach: vi aspettano tanta gioventù e perfino un cavallino a dondolo per i piccoli. Ci si può andare anche per una buona colazione. Il locale affianco, Bona Espina, è aperto solo d’estate e organizza serate con musica live.

Locali per giovani, ma non solo, sul lungomare di Giovinazzo
Locali per giovani, ma non solo, sul lungomare di Giovinazzo

L’aperitivo per eccellenza a Giovinazzo è sulla Terrazza del St. Martin Hotel. Al tramonto la vista da qui è spettacolare, con il cielo che cambia colore e le luci che si accendono lungo le mura medievali sulla Marina. Molto interessanti sono pure le proposte del suo Uva Bistrot.

All’ora di cena, vi consiglio di provare l’Osteria Scvnazz (pronuncia dialettale di Giovinazzo) per gli ingredienti freschi e ben elaborati, la giovialità del personale e la particolarità dell’arredamento.

Infine, eleganza e ricercatezza, con grande rispetto delle materie prime, si possono trovare nello scenografico Ristorante Romanazzi’s, ai piedi del Torrione.

Questo antico torrione, detto il "tamburo" dai giovinazzesi, ospita l'elegante ristorante Romanazzi's
Questo antico torrione, detto il “tamburo” dai giovinazzesi, ospita l’elegante ristorante Romanazzi’s

DOVE DORMIRE

Sebbene Giovinazzo si raggiunga facilmente da Bari, pernottandovi potrete godere al meglio la semplicità e tranquillità di questo borgo, caratterizzato da quel tocco di mondanità.

Sicuramente il già citato Hotel S. Martin è un’ottima soluzione, per la sua struttura centralissima e di grande charme. Vi propongo poi in alternativa un accogliente bed&breakfast: Porto di mare è in posizione strategica ed è dotata di un grazioso piccolo giardino, perfetto per i bimbi.

Uno spazio all'aperto, perfetto per i bambini, pernottando al B&B Porto di Mare di Giovinazzo (Credit: Porto di Mare)
Uno spazio all’aperto, ideale per i bambini, pernottando al B&B Porto di Mare di Giovinazzo (Credit: Porto di Mare)



Booking.com

I CONSIGLI DEI BAMBINI SU GIOVINAZZO

A Giovinazzo ci sono una grande zona pedonale, in cui si può camminare in tranquillità, e una graziosa Villa comunale.

Per noi bimbi appassionati di preistoria, sarà interessante visitare il monumentale Dolmen di San Silvestro dell’età del bronzo, immerso tra gli ulivi delle campagne di Giovinazzo.

Un’altra visita che ci piacerà è quella alla Biblioteca del mare “Vedetta sul Mediterraneo“, tra antichi cannoni e spettacolari finestre sul mare. 

Giovinazzo ha un mare molto pulito, premiato con Tre vele da Legambiente. Portate noi bambini sui tratti di spiaggia che si fanno spazio tra gli scogli; ci sono anche diversi lidi attrezzati.

La vedetta sul mediterraneo, un'affascinante biblioteca di Giovinazzo
La Vedetta sul Mediterraneo, un’affascinante biblioteca di Giovinazzo, affacciata sul mare

Se volete acquistare olio extravergine di Giovinazzo, potete farlo qui.

 

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.